Errore sul login: Username e/o Password errati

150
500

Hunger Games

Media

Trama

Ogni anno tra le rovine di quello che fu il Nord America, lo stato di Panem obbliga ognuno dei suoi dodici distretti a mandare un ragazzo e una ragazza a competere agli Hunger Games. In parte bizzarro spettacolo, in parte stratagemma intimidatorio del Governo, gli Hunger Games sono un evento televisivo nazionale nel quale i "Tributi" devono combattere gli uni con gli altri per la sopravvivenza. Contrapposta ai Tributi ben allenati che si sono preparati agli Hunger Games per tutta la vita, Katniss è costretta a contare sul suo brillante istinto oltre che sull'addestramento di un precedente vincitore dei giochi, l'alcolizzato Haymitch Abernathy. Per tornare a casa al Distretto 12, Katniss deve fare scelte impossibili nell'arena, che metteranno sulla bilancia la sopravvivenza contro l'umanità e la vita e contro l'amore.

Scheda

REGIA: Gary Ross
SCENEGGIATURA: Billy Ray,Gary Ross
ATTORI: Jennifer Lawrence, Liam Hemsworth, Josh Hutcherson, Elizabeth Banks, Stanley Tucci, Woody Harrelson, Donald Sutherland, Lenny Kravitz, Isabelle Fuhrman, Wes Bentley, Willow Shields, Paula Malcomson, Raiko Bowman, Toby Jones, Kimiko Gelman, Nelson Ascencio, Brooke Bundy, Amandla Stenberg, Dayo Okeniyi, Leven Rambin
PAESE: USA
ANNO: 2012
GENERE: Azione,Drammatico,Fantascienza
DURATA: 142 minuti
PRODUZIONE: Color Force, Larger Than Life Productions, Lionsgate, Ludas Productions
DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Italia

Diario






Ce l'ho in:


Accedi per votare
Check-in
Trama
Scheda
Diario & Videoteca
Condividi
Locandina
Nessuna programmazione Cinema/TV

Recensioni

polly2007
SORPRESA! - l'ho visto un giorno in cui non avevo niente da fare e pensavo che fossi rimasta delusa alla fine. Invece no, il film è scorrevole, la storia è interessante e non vedo l'ora di vedere il sequel. l'unica cosa negativa è la presenza di molte scene violente nei confronti dei bambini.
0
0
lamagicav
IL NOSTRO FUTURO? - Di pubblicità riguardo a questo film non ne avevo vista molta. La maggior pubblicità che ho "sentito" era mia sorella, appassionata della saga, che faceva il countdown a casa e si lamentava del fatto che l'uscita del film veniva continuamente rimandata. Non sapevo, quindi, cosa aspettarmi. Non avevo opinioni nè aspettative, tanto meno quella curiosità impellente che ti spinge a vedere un film. Alla fine la curiosità era motivata solo dall' "adrenalina" che mia sorella si portava dietro ogni volta che saltava fuori l'argomento "Hunger Games". Detto questo, devo dire che il film mi è piaciuto decisamente molto. L'idea di base fa accapponare la pelle, però il tutto è reso in maniera terribilmente naturale (il che lo rende ancora più terrificante!). Ci si prospetta un futuro così "florido"?! Per non parlare del fatto che mi sono sentita parte della storia anche io: provavo le sensazioni e le emozioni dei personaggi. Già durante le prime scene della mietitura mi sentivo un peso addosso!! Non mi capitava da parecchio tempo di sentirmi così parte di una trama, e tutto questo senza l'aiuto del tanto decantato 3D!
rico90
UN FUTURO TROPPO ALTERNATIVO.. - Film nella media, sicuramente la storia è molto particolare in un futuro, che a mio parere, è troppo alternativo ma almeno è qualcosa di diverso dal solito. Un buon passatempo comunque senza grosse pretese.
0
0
WaveWolf
Il film è sostanzialmente diviso in due parti. La prima ci mostra la preparazione dei giochi, il cui concetto è che per vincere non bastano forza e agilità, ma bisogna attirare le attenzioni di sponsor che possono agevolare i giocatori una volta nell'arena. Vediamo uno strascico di società che sarebbe stato molto interessante approfondire, ma non succede. Spero nei seguiti. Da quando entrano nell'arena il film diventa invece terribilmente prevedibile. Non è brutto eh, ma neanche stupendo.
160
31
6
AlexGlee87
Un vero capolavoro... Un film che conquista sotto ogni punto di vista... La storia di base è senza ombra di dubbio un Battle Royale occidentale futuristico, con una maggiore profondità, che tratta però anche argomenti sociali molto interessanti che, seppur ambientati in uno scenario fantascientifico, rispecchiano molto la nostra realtà attuale, dalla situazione ricchi/poveri, allo sfruttare persino la morte di ragazzini pur di intrattenere la gente con reality show sempre più estremi. Applausi vanno al regista che, seppure ai suoi esordi, è riuscito a gestire il tutto in maniera veramente eccellente. Fantastiche anche scenografie e costumi, che ricordano un po' lo stile di Burton miscelato a film storici sulla seconda guerra mondiale. Una nota di merito va senza ombra di dubbio a Jennifer Lawrence, notata molto già nel "semplice" ruolo di Mystique in X-Men l'Inizio col quale è riuscita a farsi notare con un'interpretazione di alto livello, la quale, in questo film, riesce a trasmettere ancora emozioni più forti con un'interpretazione più che riuscita, rientrando a mio avviso, assieme a Chloe Moretz, nella lista dei grandi nuovi talenti hollywoodiani. Un film da non perdere assolutamente... Vi lascerà più che soddisfatti. Voto: 9/10
0
0
160
7
7
Lòisa
HUNGER GAMES, UN FILM PREVEDIBILE MA PIACEVOLE! - La nazione di Panem, che sarebbe una versione post-apocalittica dell'America, è formata da Capitol City ed altri 13 distretti più poveri (ormai 12 perchè il tredicesimo completamente distrutto). Ogni anno, come punizione alla ribellione avvenuta in passato, vengono organizzati gli Hunger Games, giochi che prevedono la lotta alla sopravvivenza di 24 ragazzi (due per distretto) chiamati "tributi", in un luogo prestabilito, chiamato "arena". Katniss Everdeen (Jennifer Lawrence) è una sedicenne del dodicesimo distretto che, per evitare che la sorella minore partecipi agli Hunger Games di offre come volontaria per il tributo. A questo punto lei e l'altro ragazzo scelto, Peeta Mellark (Josh Hutcherson), vengono portati a Capitol City per prepararsi ai giochi, aiutati dall'ex vincitore Haymitch Abernathy (Woody Harrelson), ormai ubriacone... È un film che trae la sua forza sopratutto dalla qualità degli attori. Jennifer Lawrence ci regala un'ottima interpretazione, in questo caso mi fa piacere che per il cast abbiano scelto bravi attori, e non attori uguali ai personaggi del libro, è così che si fanno i film. Bravo anche Josh Hutcherson che, a parer mio, già da Aiuto Vampiro sta dimostrando di poter fare qualcosa di più interessante oltre alle solite parti da "ragazzino immaturo che cresce a fine film". La storia in generale è abbastanza prevedibile, di colpi di scena praticamente non ce ne sono, ma la narrazione è molto lineare, e ad un certo punto il coinvolgimento è obbligatorio, grazie sopratutto all'ottima regia. È studiata bene, e ideata specialmente per la visione al cinema, infatti se ve lo siete perso e volete guardarlo comodamente a casa, vi consiglio di prendere la versione Blu-Ray e di guardarlo in un televisore molto grande. http://www.facebook.com/frameseven http://frameseven7.blogspot.it/2012/10/hunger-games-in-dvd-e-blu-ray.html
0
0
689
37
9
Belsitob...
..MA SI DAI!!! - Film a carattere fantascientifico con azione e violenza ben dosate(a dispetto delle critiche). Prima parte con attriti nell'introduzione della storia, ma si sa che quando un film viene tratto da un libro si tende a spostare l'attenzione sull'argomento principale (il gioco) e meno sulla storia dei personaggi. Buon film, forse non spettacolare. Non credo di poterlo consigliare a chi l'ha letto su carta, mentre può essere visto per una serata in compagnia masenza troppe aspettative. C'è Lenny Kraviz che ha una parte cucita a pennello su di lui...chissà a chi è venuto in mente!!! CONSIGLIATO: Mmmmh Voto:(personalissimo)7--
0
0
antonell...
SCORREVOLE E POCO IMPEGNATIVO - Il film è bello, l' idea del combattimento all' interno di una foresta dove solo uno (che poi diventano due) può sopravvivere rende ogni momento decisivo per la vita o la morte e questo ti tiene sempre attento durante tutta la durata del film. L' unico aspetto negativo, a mio parere, è l' impressione di trovarmi dinanzi ad una trama poco impegnativa che lascia spazio alla facile azione e l' amore scontato tra i due ragazzi dello stesso distretto.. Comunque in fin dei conti un buon film...
0
0
Regaz
In un futuro distopico la nazione di Panem , successore di un’America post-apocalittica , e la ricca città di Capitol City (dove il look è solo un’opinione) , circondata da 12 distretti (il 13° ormai distrutto) . Ogni anno per punizione della ribellione del passato si organizzano gli Hunger Games dove ogni distretto dovrà offrire come tributo un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che dovranno a loro volta combattere nell’arena , finché uno solo rimarrà vivo. Un film nella media , buona interpretazione di J. Lawrence e di J. Hutcherson , mentre L.Hemsworth in questo primo capitolo ha un ruolo ridotto quindi è difficile valutare , giustamente vista la visione adatta a tutti si sono evitate le scene di violenza in primo piano. Gli H.G. sono trasformati in una sorta di reality con molte similitudini a 1984 di George Orwell , il G.F che tutto vede e tutto controlla. Storia personalmente un po’ prevedibile che segue il filone di Twilight (il triangolo d’amore , la grande battaglia ,(i Cullen contro i Volturi , Katniss Everdeen in una lotta di calsse per la libertà)) . Film da vedere comodamente sul divano in compagnia degli amici.
0
0
D.R.Cobb
BUON FILM, MA SI PUÒ MIGLIORARE - Film sicuramente piacevole e indubbiamente scorrevole. Credo che per chi ci si avvicini senza aver letto il libro sia piuttosto coinvolgente, da rimanere incollati alla poltrona per sapere come finisce. Al contrario per chi già conosce la storia e ricorda il pathos che traspare dalla parole della Collins nota che alla pellicola manca qualcosa (non mi riferisco a tagli o aggiunte, in questo non sto a sindacalizzare, si sà i film non potranno mai essere uguali ai libri). Quel qualcosa credo sia innanzitutto frutto del fatto di aver inquadrato male la figura del mentore Haymitch, ben restio all'inizio ad aiutare i ragazzi e che si fa convingere solo in seguito. I suoi consigli, le sue parole saranno poi ricordate più volte dalla protagonista Katniss dentro l'arena. E' il filo conduttore che và a legare la ragazza e Peeta. Senza contare che è lui a spingere sulla storia dell'amore (soprattutto su Katniss), vero fulcro del libro, che di fatto la si può considerare la vera prima donna. Nel film dov'è finita? O meglio sì c'è, ma non la fa da padrona. I dubbi su Peeta e Gale, se Gale stia solo giocando o sia sincero, lo sforzo per sembrare sincera, Katniss non pensa e non fa più tutto ciò? A livello di regia il film mi convince, anche la scelta della shaky camera durante le scene d'azione. Questa ti permette di entrare nel vivo della lotta ed è anche l'espediente per mitigare le crude scene su dei ragazzini. In questo Gary Ross è stato abile viste le premesse, anche se ovviamente la violenza non può essere tolta, ma non si va a cadere nello splatter. Cast meraviglioso ed azzeccatissima la scelta di Jennifer Lawrence nei panni della protagonista. Scenografia e musiche impeccabili. Il paragone con Battle Royale non può mancare. Sì le somiglianze ci sono, ma sono da imputare alla Collins che degli spunti deve averli presi. Tutto sommato c'è da dire che si notano anche le differenze. Nel film giapponese i partecipanti non sanno nulla del gioco, mentre qui è un reality seguito (obbligatoriamente) in tutto il Paese. Senza contare che in Hunger Games deve rimanere un solo vincitore, nel film di Kinji Fukasaku invece se al termine dei tre giorni sopravvivono più individui la sorte è la morte per tutti. In conclusione direi film consigliato in quanto resta un buon prodotto nel suo genere, ma può essere migliorato, soprattutto nell'aspetto emotivo...magari nel sequel!
0
0