Errore sul login: Username e/o Password errati

150
500

Harry Potter e i doni della morte - parte 2

550
5
7
Media

Trama

Harry, Ron ed Hermione organizzano un furto alla Gringott, la banca dei maghi, dove è nascosto uno degli Horcrux rimasti. Benché lo recuperino sono costretti a fuggire, e lo fanno in grande stile, liberando un drago dalle segrete della banca. Ed è in groppa a lui che si dirigono ad Hogwarts, pronti a distruggere gli ultimi due Horcrux rimasti e sconfiggere definitivamente Lord Voldemort che radunerà nella scuola tutto il suo esercito scontrandosi contro gli studenti e l'Ordine della Fenice. La battaglia finale ha così inizio, portando con se i caduti e le straordinarie rivelazioni conclusive.

Scheda

REGIA: David Yates
SCENEGGIATURA: Steve Kloves
ATTORI: Daniel Radcliffe, Emma Watson, Rupert Grint, Helena Bonham Carter, Gary Oldman, Alan Rickman, Ralph Fiennes, Tom Felton, Bonnie Wright, Jamie Campbell Bower, Michael Gambon, Jason Isaacs, Maggie Smith, John Hurt, Ciarán Hinds, Jim Broadbent, Evanna Lynch, Emma Thompson, David Thewlis, Rhys Ifans
PAESE: Gran Bretagna,USA
ANNO: 2011
GENERE: Avventura,Azione,Fantasy
DURATA: 130 minuti
PRODUZIONE: Heyday Films, Warner Bros. Pictures
DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Italia

Diario






Ce l'ho in:


Accedi per votare
Check-in
Trama
Scheda
Diario & Videoteca
Condividi
Locandina
Nessuna programmazione Cinema/TV

Recensioni

Matthew_...
DOV'È FINITA LA MAGIA? - È finita. Dopo dieci anni e otto film la saga di Harry Potter si conclude anche al cinema. Ahimé, non nel migliore dei modi. Anzi. Difficile valutare un film che è, in sostanza, un lungo secondo tempo. La trama va avanti di poco, la battaglia finale spadroneggia, i riflettori sono puntati tutti sul rendezvous tra Harry (Daniel Radcliffe) e Voldemort (Ralph Fiennes). Ma quest'ultimo episodio non fa nulla per scostarsi dalla china calante imboccata negli ultimi tre episodi. Ne è, anzi, una specie di coronamento al contrario. Il film che più di tutti dovrebbe emozionare e legarci per sempre alla saga, proprio quel film ci lascia distaccati e quasi annoiati. Il problema numero uno è David Yates, il regista. Ancora una volta ci regala un Harry Potter senza nessun guizzo, capace di svuotare le scene che nei romanzi erano le più toccanti. Gradito alla Warner Bros, è in realtà un mediocre mestierante che si limita a trasporre parole e situazioni senza fare scintille, incapace di creare quel sense of wonder caratteristico dei primi quattro film potteriani. A proposito di sense of wonder: sembra che gli autori non sappiano bene che strada prendere. Da una parte si vorrebbe dare la sensazione che il magico sia ormai stato interiorizzato, dall'altra però si vorrebbe continuare a stupire. Il risultato di questa incertezza è una sottile goffaggine, un continuo traballare che si trasmette anche agli interpreti (che rimangono comunque, salvo Radcliffe, molto validi). Quale altro aspetto non ha funzionato? Nei libri il quarto episodio è un traghetto tra l'infanzia e l'adolescenza che impone toni più dark alla saga. Yates non è stato in grado di gestire questo passaggio. Non è sufficiente virare la tavolozza dei colori a tonalità più buie, e invece sembra proprio questa l'unica cosa che il regista sia stato in grado di fare. Una fotografia che esaspera i colori più cupi e appesantisce la visione. Una bocciatura senza appello: Harry Potter e i doni della morte - Parte II è un insipido esercizio di prevedibili stilemi hollywoodiani. Se un minimo di appeal esiste, è dovuto al magnifico materiale di partenza targato J.K. Rowling. E forse proprio questo ci fa pensare che un giorno potremo sì dimenticarci dei film su Harry Potter, ma non di Harry Potter. http://www.matteomazzuca.it/public/post/harry-potter-7-2-dov-finita-la-magia-36.asp
0
0
Davi 1990
Questo ottavo film ci porta all'atto finale, quello decisivo. Harry ormai abbraccia il suo destino affrontando il maligno a viso aperto anche al costo della sua stessa vita. L'ultima grande battaglia ha così inizio e porterà ad una conclusione con le sue gravi perdite. Devo dire che questo ultimo film mi è piaciuto. Un film ricco di azione e anche più drammatico rispetto ai suo predecessori, oltre che commovente in alcuni tratti. Tutto finisce con un finale simpatico, ma per nulla originale.
0
0
24
24
10
RobS
MAGICO! (E 7.2) - IL GRAN FINALE - Devo ammettere che prima di poter giudicare questo film ho dovuto vederlo 3 volte. La prima volta (ovviamente in prima visione al cinema) mi aveva lasciato con un senso di stupore, incapace, appunto, di dire se mi era piaciuto o meno. Questo perchè non era assolutamente quello che mi ero aspettato. La seconda volta l'ho visto per caso, senza ricordare nè i film precedenti nè i libri. La terza volta, quella decisiva, è arrivata dopo la rilettura di tutti i libri e la parallela revisione dei film. E se da un lato ho notato tutte le differenze tra le due versioni, dall'altro ho potuto finalmente concludere che questo film mi piace. Dopo l'angoscia e l'insicurezza della prima parte, i nostri eroi sanno adesso cosa devono fare e hanno una maggiore consapevolezza di come deve andare. E comincia l'azione. La battaglia vera e propria viene lasciata sullo sfondo (sinceramente, odio il modo in cui è stata liquidata la morte di Fred), mentre fulcro centrale della storia diventa Harry, con il suo lento ma inesorabile avvicinamento alla fine. Il film è un crescendo di azione ed emozione ben costruito, anche se in maniera differente che nel libro. Una nota speciale la meritano Neville, che è il personaggio che attraverso l'arco dell'intera saga è maturato più di chiunque altro, e il montaggio dei ricordi di Piton, che mi ha veramente commosso. A differenza del tanto atteso bacio tra Hermione e Ron, che è la cosa meno romantica che si sia mai vista (anche nel libro però). Non tengo nemmeno in considerazione gli eventi di "19 anni dopo", semplice regalo che la Rowling ha fatto ai fan, ma che nel film si poteva anche evitare, soprattutto perchè gli invecchiamenti dei protagonisti sono inguardabili! In conclusione, la saga di Harry Potter è un prodotto ben fatto, divertente, emozionante ed epico. Ovviamente chi ha amato i film dovrebbe prendersi il tempo di leggere i libri, che regalano completezza e profondità ad un mondo e a dei personaggi così realistici da poter essere veri.
0
0
126
3
1
Elisa Ro...
Do il massimo punteggio a questo ultimo atto della saga per la bellezza della trama e la bravura infinita di taluni attori, Alan Rickman in primis. Purtroppo come sempre accade il libro é infinitamente migliore, e avrei preferito che alcune scene fossero dirette in maniera diversa. Comunque sia é sicuramente emozionante per un Potteriano.
0
0
518
47
3
Mariaros...
Le cose belle prima o poi finiscono!! non credo sia il migliore della saga ma segna comunque l'epilogo di una vicenda che ha accompagnato dieci anni della mia vita. Scontato sottolineare che lo scontro finale tra Harry e Voldemort è decisamente più intenso sulla carta stampata che sul grande schermo.